News

speciale salute 03.2014

L'aterosclerosi è una malattia sistemica che resta asìntomatica per decadi sino a provocare manifestazioni drammatiche come l'ICTUS cerebrale, l'infarto del miocardio, l'insufficienza renale severa o l'arteriapatia obliterante degli arti inferiori.

L'Organizzazione mondiale delia Sanità (OMS) infatti, nel consueto report annuale, ribadisce come le malattie cerebro-cardiovascolari (CVD) rappresentino la prima causa di morte e disabilità nella popolazione mondiale.

L'OMS stima che 16,7 milioni siano i decessi per CVD nel mondo ogni anno; dalle stesse fonti sì evince che in Europa ogni anno 4.35 milioni di persone decedono per CVD e che queste rappresentino il 49% di tutti i decessi per anno.

Diverse società scientifiche statunitensi ed europee che si occupano della prevenzione e cura dell'ipertensione arteriosa, delle malattie cerebrovascolari e cardiovascolari. collaborano allo sviluppo di modelli di stima e tabelle in grado di predire il rìschio di sviluppare una CVD; tali algoritmi diagnostici sono basati sull'assegnazione di un punteggio totale a seconda di quali e quanti fattori di rischio presenti il paziente in esame (ìpertensione arteriosa, diabete mellito, tabagismo, obesità, dislipidemia, età superiore al 55 anni, il sesso maschile etc).

In questi strumenti diagnostici sono stati inseriti alcuni indici non invasivi di valutazione del "danno d'organo silente" (ovvero l'aterosclerosi allo stadio pre-clinico) causato dal coesistere dei fattori di rischio in un determinato paziente.

Tra questi vi sono alcuni parametri ecografici per II calcolo delta spessore miointimale della parete del vasi arteriosi come la caiotide Interna e la carotide comune al bulbo (IMT) o l'eventuale presenza di placche aterosclerotlche

La Società Europea per l'Ipertensione (ESH) e la Società Europea di Cardiologia (ESC) nelle linee guida del 2013 sottolinea come l'IMT sia un indice prognostico indipendente di ICTUS ed infarto miocardico con un elevato indice predittivo di danno d'organo silente nel paziente affetto da ipertensione arteriosa asintomatica per complicanze aterosclerotiche.

E' intuibile pertanto l'importanza dello screening ecografico precoce nella popolazione generate per individuare i soggetti con aumentato profilo di rischio cardiovascolare e quindi intervenire con programmi di prevenzione e cura mirati per ridurre la probabilità d'incidenza di eventi cardiovascolari maggiori e quindi la precoce mortalità e morbilità.

Altrettanto utile risulta la valutazione ecografica del "danno d'organo silente" nel paziente affetto da ipertensione arteriosa, portatore o meno dì altri fattori di rischio, che abbia già manifestato le complicanze cerebro-cardiovascolari, per migliorarne la qualità di vita e controllare il progredire dell'aterosclerosi prima della comparsa degli stadi di malattia più avanzati ed infausti.

La stima dell'lMT viene eseguita solitamente mediante un apparecchiatura ecocolordoppler: una sonda lineare viene posta sul colto del paziente a visualizzare una sezione longitudinale dell'arteria carotide comune e quindi eseguite manualmente le misure.

Sino a non molto tempo fa tale valutazione era unicamente possibile con la modalità sovra-descritta e quindi influenzata delle capacità dell'operatore determinando una affidabilità e riproducibilità della misura sub-ottimale.

speciale salute 03.2014 img1La metodica utilizzata per la stima dellTMT si basa su un immagine ecografica bidimensionale statica derivata da un software che traduce in immagine gli ultrasuoni che per loro natura, e per la staticità dell'immagine, non possono restituire in tempo reale il 100% delle infonnazìoni relative alla parete arteriosa.

La Esa-ote. azienda leader nella progettazione e realizza¬zione di strumenti elet-tromedicalì, ha sviluppa¬to molto recentemente una nuova metodica di valutazione automatica dell'IMT basato sull'applicazione di onde in radio-frequenza (rf-QIMT) all'immagine bìdimensionale in continuo dell'arteria.

Basato sull'analisi diretta in tempo reale del segnaele in radio-frequenza, questa tecnica garantisce un calcolo automatico molto più accurato, affidabile e riproducibile dello spessore della porzione di parete arteriosa in esame che viene visualizzata in diretta dall'operatore, con una risoluzione spaziale elevatissima espressa in micron, ed un errore standard che risulta 20 volte inferiore a quello di un operatore esperto che utilizzi il metodo di calcolo manuale tradizionale su un immagine Statica.

L'rf-QIMT così ottenuto sulla carotide comune dì ogni lato può essere inserito in diversi sistemi dì valutazione del rischio cardiovascolare presenti nello strumento (Hovard. Hovard-extended e MESA) derivati da 2 dei maggiori studi multincentrici per il rischio cardiovascolare e nella popolazione per un totale di più di 20000 pazienti: ARIC (Athe rosei erosi s Risk In Comunità stady) e MESA (MultiEthnic Study for Atherosclerosis).

dott. Paolo RighiniIl grafico così ottenuto fornisce la possibilità di comparare l valori di rf-QIMT del paziente con i valori reputati normali nei pazienti di pari età fornendo una valutazione "dell'età vascolare reale" del paziente tramite una precisa stima del grado di aterosclerosi carotidea.

Ciò che rende la metodica e eoo colo rd oppi er e questa particolare apparecchiatura ancor più utile neìl'applicazione clinica del dato strumentale por programmare in maniera mirata progetti di screening, prevenzione primaria o secondaria.

Dott. Paolo Righini

Chirurgo Vascolare presso l'istituto Policlinico San Donato-IRCCS


II dott. Paolo Righini, autore dell'articolo, è aiuto dell'Unità Operativa di Chirurgia Vascolare 1° diretta dal Dr. C. Nano presso l'Istituto Policlinico San Donato-IRCCS; l'acquistzione di questa apparecchiatura ecacolordoppler di ultima generazione permette di garantire ai sui paziente ed alla cittadinanza di Vigevano uno standard diagnostico-tarapeuiico in. linea con i migliori centri di cura delle patologie cardiovascolari come quello in cui esercita.

A Vìgevano il dott. Righini riceve presso i poliambulatori Centro Salute di viale dei Mille, 12

DownloadPDFButton

RIFERIMENTO

Centro Salute Vigevano

Viale dei Mille, 12

27029 Vigevano PV

Tel./Fax +39.0381.326972

Partita IVA n.02220470187

NOTE INFORMATIVE

NEWSFLASH